Seleziona una pagina
Perché una stampa Fine Art?
Una stampa fine art è una stampa di alta qualità realizzata
con la massima cura per durare nel tempo.
Cos’è la stampa Fine Art

La carta

Le carte utilizzate per la stampa Fine Art devono rispettare precisi standard qualitativi. Devono essere composte di cotone o alpha cellulosa al 100% e preferibilmente esenti da lignina.

Gli inchiostri

Gli inchiostri utilizzati sono inchiostri di altissima qualità a base di pigmenti naturali che possono garantire una lunghissima durata

Qualità di stampa

L’eccezionale risoluzione garantita da l’utilizzo di attrezzatura altamente professionale arriva fino ad una risoluzione di 2880 dpi in modo che il singolo pixel possa essere reso con una ricca sfumatura di toni.

Il processo

Il processo di stampa è curato dalla visualizzazione al monitor alla stampa con profili accuratamente calibrati per assicurare la massima cura del risultato finale.

Cos’è la stampa Fine Art

Il termine Fine Art è oggi molto abusato. Spesso si indica semplicemente una stampa su carta opaca. Ma la vera stampa fine art è frutto di un processo più complesso. In sostanza si tratta di una stampa realizzata su specifiche carte composte al 100% cotone o alpha cellulosa, senza presenza di lignina ed a ph neutro. Per la realizzazione di queste stampe devono essere utilizzati degli opportuni inchiostri a pigmenti di almeno 8 colori per garantire una maggiore gamma di tonalità. Questa procedura di stampa permette agli inchiostri a base di pigmenti naturali di essere depositati sul supporto garantendo un lunga durata. La qualità di stampa è garantita da una tecnologia di stampa sofisticata che permette di depositare minuscole gocce d’inchiostro in modo da riprodurre fedelmente i dettagli più fini, un’ampia gamma di toni colore e gradazioni di grigi. Ovviamente tutto il processo deve essere gestito in modo accurato, profilando le carte e sincronizzando tutti passi affinché il risultato sia quello desiderato: avere una stampa ineccepibile.

Tipi di carta Fine Art

Le carte disponibili per la stampa fine art sono molte e diverse. I tipi di carte si distinguono prima di tutto per la finitura della superficie dove viene stampata l’immagine. La principale differenza può essere tra la finitura lucida o matt (opaca).

La carta lucida

La finitura lucida è realizzata aggiungendo una patinatura tramite l’aggiunta di sbiancanti ottici (OBA: Optical Brightener Agent). Gli OBA permettono di rifrangere  meglio alcune radiazioni del blu della luce rendendo la carta più bianca e luminosa di quando tenderebbe naturalmente. I difetti di questo tipo di finitura ha 3 difetti. Il primo è che tende col passare del tempo gli OBA tendono a degradarsi e quindi a perdere la lucentezza facendo ritornare la carta al suo stato naturale. Il secondo difetto è quello che la presenza di OBA possono dare effetti di resa nel colore in base al tipo di luce o angolo di incidenza della luce che colpisce la stampa. Questo fenomeno è detto anche metamerismo.
Esistono diverse tipologie di carta lucida in base alla loro finitura: lucida, perlata o satinata.

La carta matt

La carta matt è quella che spesso identificata con la stampa fine art. Esistono diverse finiture della superficie. Le finiture della superficie possono andare dal liscio (smooth) allo strutturata (textured) con diverse gradazioni. Una classica carta fine art è leggermente strutturata come la Hahnemuhle Photo Rag che ha la tipica finitura delle carte artiche di pregio. Un’altra carta interessante è la Canson Aquarelle che ha una finitura ben strutturata tipica delle carte per acquarello.

 

Richiesta informazioni

Chiamaci

(+39) 348 2651028

Scrivici

shop@fineartphoto.it

Share This
{"cart_token":"","hash":"","cart_data":""}
Spedizione gratuita con una spesa di 60€ !
x